“Brigante se more” – canti popolari lucani

La Basilicata è stata teatro di numerosi scontri sia prima che dopo la nascita del Regno d’Italia, avvenuta nel 1861.

Il brigantaggio post-unitario è ascrivibile a diverse cause, tra cui:

il serio peggioramento delle condizioni economiche;
l’incomprensione e l’indifferenza della nuova classe dirigente, per la popolazione da loro amministrata;
l’aumento delle tasse e dei prezzi di beni di prima necessità;
l’aggravarsi della questione demaniale, dovuta all’opportunismo dei ricchi proprietari terrieri.

Alcuni definiscono il fenomeno del brigantaggio come la prima guerra civile dell’Italia contemporanea.

E, come spesso accade in determinati periodi storici, le vicende e i dissapori del popolo si esprimevano anche attraverso la musica.

Una delle canzoni più popolari è “Brigante si muore”

Brigante se more

Ammo pusato chitarre e tammorre
ca chesta musica s’ha ‘dda cagná
simmo briganti e facimmo paura
‘e ‘ca scupetta vulimme cantá
eh oh ha ha ha ha
E mó cantammo `sta nova canzone
ca tutt`a gente se l`ha da impará
nun ce ne fotte d`un re borbone
la terra è nostra e nun s’ha da tuccá
Tutt´o paese la Basilicata
s’e cetato e mo vonn’ luttá
pur’ a Calabria mó s’ha arrevotata
e ò Piemontese vulimmo cacciá
Chi vide o lupo se mise paura
nun saprá bona ca la veritá
ma un vero lupo è chi magna ´a creatura
e `sto nemico facimme tremá
Femmine belle chetate lu core
si lu brigante vulite salvá
nun lu cercate scordateve o nome
chi c´è fa guerra nun tiene pietá
Omo se nasce brigante se more
ma fino all’ ultimo avimm’a spará
e si murimmo menate nu ciore
‘e na jastemma pe sta’ libertà.

 

Traduzione

Abbiamo messo da parte chitarre e tamburo
perchè questa musica si deve cambiare
siamo briganti e facciamo paura
e col fucile vogliamo cantare

Eh oh ha ha ha ha

E ora cantiamo questa nuova canzone
che tutta la gente si deve imparare
la terra è nostra e non si deve toccare
tutto il paese della Basilicata
si è aggitato e ora vuole lottare
pure la Calabria ora si è rialzata

chi vide il lupo si prese paura
non saprà bene la verità
ma un vero lupo è chi mangia la gente

femmine belle calmate il cuore
se il brigante volete salvare
non lo cercate scordatevi il nome

uomo si nasce brigante si muore
ma fino all’ultimo dobbiamo sparare
e se muoriamo gettateci un fiore
e una bestemmia questa libertà

Valutazione
Clicca per dare una tua valutazione!
[Totale: 1 Medio: 5]
Condividi

Offerte last minute Basilicata

3 soluzioni per il vostro soggiorno in Basilicata

Suite

Guarda

Appartamento

Guarda

Suite + Appartamento

Guarda

Richiesta informazioni

Compila il modulo senza impegno

    Il tuo nome *
    La tua email*
    Telefono
    Data di arrivo
    Partenza
    Numero adulti:
    Bambini:
    Età bambini (es: 3-5-11)
    Sistemazione:

    Note/Richieste

    Ho letto e accetto le condizioni sulla Privacy

    Valutazione
    Clicca per dare una tua valutazione!
    [Totale: 1 Medio: 5]
    Condividi